Per definire le sopracciglia e valorizzare in questo modo il proprio sguardo, si ricorre solitamente a due trattamenti estetici: il microblading ed il trucco permanente.

In questo articolo verranno analizzate le differenze tra questi due modi di eseguire il tatuaggio alle sopracciglia spiegate dal nostro centro di trucco permanente e microblading Pink Ink Milano

Differenza tra microblading e trucco permanente

Il trucco permanente è una tecnica con la quale avviene l’introduzione meccanica sottocute di pigmenti mediante appositi puntati dotati di micro aghi e il pigmento introdotto viene depositato nel derma.

Bisogna però sottolineare che rispetto ai tatuaggi tradizionali, nel trucco permanente vengono utilizzati dei pigmenti specifici per il viso; di conseguenza è necessario prestare molta attenzione nella scelta della professionista e nel reale utilizzo dei colori appositi per il trucco permanente, diversamente, con il passare del tempo, la tonalità può cambiare se non addirittura migrare.

Per quanto riguarda invece il microblading, è molto simile al trucco permanente, ma vi sono due sostanziali differenze:

1 – il colore viene immesso all’interno dell’epidermide;
2 – viene utilizzato uno strumento dotato di micro lame che ha lo scopo di praticare delle piccoli incisioni in cui distribuire il colore con battitura manuale.

Durata e costo di microblading e trucco permanente

Sebbene la durata di entrambi i trattamenti dipende dal tipo di pelle, dall’esposizione al sole e via discorrendo, il microblading ha una durata inferiore rispetto al tatuaggio permanente, in quanto il primo viene inserito nello strato più superficiale della pelle.

Il risultato naturale dipende dalla mano della professionista che lo esegue più che dal metodo. Per questo motivo, prima di sottoporsi al tatuaggio sopracciglia è bene cercarne una altamente qualificata e accreditata.

Non bisogna inoltre trascurare le cure da prestare, ossia:

  • non grattare via le crosticine anche se possono risultare fastidiose;
  • non esporsi ai raggi solari o ambienti umidi come saune e bagni turchi per i primi 10-15 successivi al trattamento;
  • non assumere cortisone o retinolo;
  • non sottoporsi al botulino o alla blefaroplastica per almeno due settimane prima del trattamento, in quanto lo sguardo potrebbe subire alterazioni;
  • utilizzare delle apposite creme protettive.

Il costo di entrambi i trattamenti estetici si aggirano intorno ai 4-500 Euro per la prima seduta, mentre il ritocco ha un importo di circa 150-250 Euro. Naturalmente possono variare da centro a centro e spesso si possono trovare delle ottime offerte, ma occhio a non farsi tentare da prezzi eccessivamente bassi, in quanto la qualità o le norme igieniche scenderebbero drasticamente di livello.

Nota bene: per ottenere il massimo del risultato, è bene sottoporsi a microblading o trucco permanente durante i mesi più freddi dell’anno, in quanto ci sono meno giornate soleggiate e il colore si fisserebbe molto più facilmente.

A chi sono sconsigliati microblading e trucco permanente

Sia il trucco permanente, sia il microblading sono vivamente sconsigliati a:

  • donne in stato di gravidanza/allattamento;
  • soggetti con la pelle che fatica a cicatrizzarsi, in quanto le micro ferite create dagli aghi o dalle lame devono rimarginarsi quanto prima;
  • soggetti molto giovani, in quanto il viso potrebbe subire delle variazioni;
  • se non si è convinte al 100%;
  • a chi soffre di diabete.