È stato chiuso dopo il blitz dell’Als To5 la Camst di Moncalieri, centro di cottura che riforniva le mense scolastiche di Torino e gran parte della provincia.
A far partire l’indagine guidata dal pubblico ministero Raffaele Guariniello sono state le lamentele dei genitori di alcuni alunni di una scuola torinese, vittime di intossicazione alimentare.
L’ispezione ordinata dalla polizia giudiziaria del pm ha rilevato diverse irregolarità e carenze igienico sanitarie nelle cucine: mosche e acqua sui pavimenti, termometri di celle frigo non funzionanti e scarsa manutenzione.
Guariniello, ha aperto un fascicolo e ha iscritto nel registro degli indagati il titolare della Camst per commercio di sostanze alimentari dannose.

©RIPRODUZIONE RISERVATA