Ed ecco arrivato il gran giorno: quello della prima prova di maturità. Oggi, mercoledì 20 giugno 2018, incominciano ufficialmente gli esami di Stato con lo scritto di italiano. Ed ecco le tracce.

Alle 8.30 infatti verranno aperte le buste e consegnate le tracce agli studenti maturandi che sono 500.000 in tutta l’Italia.

Sei ore di tempo per il primo scritto di italiano: non si può lasciare l’aula prima delle tre ore.

Solo due libri possono stare sopra i banchi: il dizionario di italiano e quello di inglese.

Tra le prove l’analisi del testo (l’anno scorso erano toccato alla poesia di Caproni con la sua “Versicoli quasi ecologici”.

Quest’anno per quanto riguarda le tracce il Miur, tramite nota, ha evidenziato che ci potranno essere temi di riflessione importanti e argomenti ai nuclei tematici fondamentali delle diverse discipline (per quanto riguarda la seconda prova).

Ed è iniziato il toto tema. Tra gli argomenti della prima prova in pole position abbiamo l’anniversario della Costituzione Italiana e gli 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali volute dal regime fascista. Ma anche il ’68 viene dato tra le possibili tracce, insieme al rapimento e al delitto di Aldo Moro.

Per quanto riguarda l’analisi del testo ci si aspetta un brano di prosa, dopo la poesia di Caproni dello scorso anno.

Anche qui per la maturità 2018 gli anniversari potrebbero diventare importanti con Gabriele D’Annunzio ad esempio, Cesare Pavese o Alberto Moravia.

Ore: 8.30:

Sono queste le tracce della prima prova di italiano della maturità 2018: Solitudine nell’arte e nella letteratura; La creatività; le masse e la propaganda; Bioetica: la clonazione; uguaglianza e Costituzione

Lo scrittore Giorgio Bassani è stato scelto per una delle tracce della prima prova di italiano della maturità 2018. Si tratta di un brano del suo più famoso libro, Il giardino dei Finzi Contini.