Una mozione per difendere la Cavallerizza Reale e i suoi occupanti. L’annunciano i consiglieri del Movimento 5 Stelle che fanno sapere che a breve depositeranno un atto di indirizzo a riguardo.

«Dopo un confronto con l’assessore all’Urbanistica, Antonino Iaria, apprendiamo dell’intenzione della sindaca e del prefetto di procedere con un percorso concordato con la comunità di riferimento della Cavallerizza Reale. Dal nostro punto di vista le priorità sulla tutela e la salvaguardia di quello che è e resta un bene comune e dell’esperienza artistico culturale autogestita dai cittadini sono contenute in un atto di indirizzo che depositeremo» spiegano gli esponenti del gruppo di maggioranza.

Aggiungendo: «Vogliamo tutelare il valore pubblico del bene e per questo chiediamo al governo di impegnarsi economicamente sulla parte di proprietà del Comune e di Cct. Chiediamo che la sindaca si impegni perché nel piano unitario di riqualificazione non siano previste attività commerciali o uffici e che le uniche attività di residenza siano quelle dedicate alla residenzialità temporanee per gli artisti coerente con la destinazione culturale che la Cavallerizza deve avere».

«Salvare il complesso dalla privatizzazione è il nostro scopo e su tale ci concentreremo con la massima determinazione: il Governo e la Regione ci aiutino», concludono.