L’Unità e il rapporto con il Pci. É questo il tema dell’incontro previsto per questo pomeriggio alle 17 alla Festa de L’Unità di corso Grosseto 183 a cui parteciperanno Giancarlo Quagliotti, Lorenzo Gianotti e Sergio Soave, moderati da Stefano Marengo.

L’incontro si inserisce nella rassegna “L’Unità a Torino: una stagione lunga quarant’anni” che dal 1 al 13 settembre propone cinque dibattiti per ricostruire il rapporto tra lo storico quotidiano e la città.

Infatti il progetto è centrato sul ruolo avuto da l’Unità a Torino dal 1945 al 1985. Essendo la città della Mole dal 1945 fino al 1956 una delle quattro sedi di direzione assieme a Roma, Milano e Genova. Per poi diventare dal 1956 al 1984 una edizione con quattro pagine e in seguito solo un “ufficio di corrispondenza”.

Nel precedente incontro, il pomeriggio del 1 settembre, è stato proiettato il docu-film “Quando l’Unità si stampava a Torino”, di Michele Ruggiero (testo e voce) e montaggio di Emanuela Ranucci. Un racconto degli anni in cui la direzione del quotidiano era in corso Valdocco 2attraverso le pagine dei giornali, gli aneddoti, le storie dei direttori e dei giornalisti militanti comunisti che hanno vissuto quella intensa stagione del secondo dopoguerra. Un viaggio all’interno di una redazione considerata all’epoca un autentico cenacolo intellettuale per le presenze di artisti e scrittori, tra cui Cesare Pavese, Italo Calvino, Natalia Ginzburg, Massimo Mila. Alla proiezione del docufilm ha seguito il dibattito con lo stesso Michele Ruggiero che ha lavorato per l’Unità dal 1978 al 1998, Diego Novelli entrato a L’Unità nel 1950 e poi diventato capo redattore, Guido Bodrato, l’ex segretario Pd Fabrizio Morri e il suo successore Mimmo Carretta.

Quello di stasera che analizzerà il rapporto tra l’Unità e il Partito Comunista Italiano, assieme a suoi ex dirigenti, è il secondo incontro. Mentre un terzo è previsto per l‘8 settembre con l’accento sull’informazione torinese a cui parteciperanno Salvatore Tropea, Battista Gardoncini, Giorgio Levi e Alberto Riccadonna. Mentre l’11 settembre si parlerà della presenza femminile nella redazione con Emmanuela Banfo e l’ultimo appuntamento, il 13 settembre, ricorderà assieme all’ex ministro Cesare Damiano la Marcia dei Quarantamila del 1980.