Internet: un mondo sempre più vicino a quello reale

Internet ha fatto una vera e propria irruzione nelle vite della popolazione di tutto il mondo, con le dovute differenze tra paese e paese, a seconda anche della diversa data di diffusione della tecnologia tra la gente.

Se in Italia esso si è infatti diffuso soprattutto negli anni Novanta a un livello prevalentemente scientifico, poi ha decollato tra la popolazione nel Duemila, per arrivare oggi a fare le veci di tante altre attività cosiddette “analogiche”, grazie anche alla crescente divulgazione dei dispositivi mobili e dei social network, nonché di innovazioni come la criptovaluta e i bitcoin, i quali rendono l’universo mediatico  sempre più a portata di “click”, e sempre più connesse e attente le persone di ogni età, dagli adolescenti agli anziani. Vediamo allora di andare all’interno di alcuni dati relativi al fenomeno globale in questione, che possono farci capire meglio il rilevante cambiamento.

Secondo “We are social” e il suo report parliamo del fatto che:

  • Su 7,6 miliardi di persone stimate,  il 53%  (ovvero circa 4 miliardi)  accedono alla rete mentre il 42% (cioè circa 3,2 miliardi) utilizza i social network.
  • Di questi ultimi 3,2 miliardi, 9 su 10 accedono sui social attraverso smartphone, tablet, e/o altri dispositivi mobili.
  • Si tratta in ogni caso di numeri enormi e in crescita rispetto al 2017

Quanto all’Italia nello specifico, i dati in generale parlano del 73% della popolazione capace di navigare in Rete, con un’utenza di 34 milioni circa relativamente all’accesso ai social network più quotati, da Facebook a Instagram, ma anche tenendo conto di tutti gli altri, come Twitter e WhatsApp.

Dai social ai maggiori settori di gradimento degli Internauti italiani 

Non esistono però solo e soltanto i social network: la passione degli italiani per il web passa, a monte , dai maggiori settori ricercati dagli utenti su Internet.

In particolare parliamo, in stretto riferimento all’e-commerce, delle attività più presenti all’interno di questa tendenza, ovvero:

  • Viaggi (aerei e alberghi)
  • Tempo libero (giochi, partite, spettacoli)
  • Salute, bellezza, moda, settore alimentare
  • Mobili e tecnologie

Dalle recensioni delle varie strutture turistiche ricettive, fino alle compravendite di beni e servizi online di qualsiasi genere, la passione e l’utilizzo del web passa anche dall’intrattenimento in senso stretto, come ad esempio quello connesso alla partecipazione a spettacoli oppure partite sportive, senza contare l’apporto delle scommesse, come dimostrano i numerosi siti di bookmaker dedicati.

E anche il gambling (ovvero il gioco d’azzardo) è uno dei settori più quotati, con una spesa degli italiani di 1,3 miliardi l’anno (prima ancora del cinema e del teatro), almeno secondo i dati forniti dal Rapporto sul gioco online del Politecnico di Milano.

Il problema della sicurezza, certo, indipendentemente dall’ambito di riferimento, è sempre dietro l’angolo, sia per quanto riguarda le modalità di pagamento delle varie compravendite, sia nel comprendere la veridicità di certe recensioni, come anche per quanto concerne  l’affidabilità dei bookmakers. A quest’ultimo proposito è chiaro che, ad esempio, una volta provato il poker online su un sito affidabile, sarà più semplice, in caso di gradimento, ripetere l’esperienza a cuor leggero…. e lo stesso vale per altri siti di altri e diversi servizi online.

Ma cosa contraddistingue un sito affidabile? 

Vediamo a questo proposito alcuni punti necessari, utili come breve guida all’utente in cerca di un servizio sicuro per la privacy e per la persona, nonché dal punto di vista economico.

Alcuni consigli pratici per navigare in massima sicurezza

Ecco dunque dieci regole fondamentali per poter navigare in tutta sicurezza sul web, smartphone, tablet e dispositivi mobili compresi.

I fatti di cronaca rendono necessarie alcune misure preventive, la cui conoscenza permette di effettuare in modo pratico e sicuro tutte le svariate attività via Internet, sia a livello personale che in merito ai servizi oppure agli acquisti:

  • Utilizzare password alfanumeriche complesse e di media lunghezza
  • Variare la password a seconda dei diversi siti nei quali ci si registra
  • Effettuare sempre il logout quando si esce da un sito, specialmente se si tratta di servizi (ad esempio quelli bancari o contenenti dati personali e sensibili)
  • Fare attenzione alla navigazione in siti non accreditati: in ogni caso, il sito il cui nome inizia per https:// è crittografato e particolarmente sicuro
  • Fare attenzione a non collegarsi a link sospetti ricevuti via mail o attraverso i social network (WhatsApp o Messenger, ad esempio)
  • Utilizzare sempre un antivirus con frequenza, sia per il pc che per il dispositivo mobile
  • Effettuare costantemente un backup dei dati per mettere in sicurezza i documenti più sensibili
  • Non divulgare via chat informazioni relative a propri dati personali e/o sensibili
  • Impostare idonee misure di sicurezza per limitare l’accesso dei minori a Internet, come ad esempio il controllo genitoriale
  • Utilizzare sempre i sistemi di pagamento accreditati e sicuri e, in ogni caso, leggere sempre le condizioni del sito prima di effettuare una qualunque transazione.