La Regione Piemonte impegnata nella lotta contro bullismo e cyberbullismo nella settimana nazionale di sensibilizzazione su questi pericolosi fenomeni. Dopo il momento dedicato dal consiglio regionale di mertedì la giornata di domani a Palazzo Lascaris si prevede ricca di appuntamenti dedicati ai ragazzi delle scuole, principali vittime, e carnefici, del bullismo.

Si inizia alle 9.30 con una mattinata quando oltre cento studenti prenderanno parte a quattro diversi workshop didattici. Il gruppo musicale Drum Theatre proporrà alcune esibizioni e laboratori esperienzialiper facilitare l’aggregazione e l’integrazione tra i ragazzi attraverso il ritmo, la cultura e lo spirito dell’arte dei tamburi, integrando i suoni tribali tradizionali all’attuale paesaggio sonoro con il mimo, clowneria e il teatro. Mentre, sempre restando nell’ambito teatrale, attori professionisti proporranno alcuni estratti dello spettacolo teatrale “Colpevoli – Bullismo in scena: Vittime e Carnefici”, ideato e diretto da Giampiero Ingrassia, scritto da Antonello Coggiatti. Sul palco si alterneranno diversi personaggi: dallo studente all’insegnante, dal non fumatore al suicida fino al provocatorio personaggio della lesbica. Tante tipologie di bulli che agiscono intenzionalmente, attraverso comportamenti ripetuti nei confronti di un particolare compagno e provano godimento nell’osservare la sofferenza di chi subisce. Un messaggio diretto, senza mezzi termini che vuole essere il punto di partenza per un serio dibattito oltre la scena.
Il progetto intereattivo “Bulli e Pupe” realizzato dalla Consulta Giovani in collaborazione con la Compagnia 3001 è dedicato agli studenti piemontesi delle scuole superiori sul tema di bullismo ed educazione sentimentale. Mente la scrittrice Annalisa D’Errico autrice del libro “Figli virtuali” – 10 comandamenti social”, organizza un workshop su un uso corretto di internet, social network e chat.

Dopo la mattinata dedicata alle attività con i ragazzi delle scuole il pomeriggio nell’aula consiliare alle ore 17,30 si terrà il convegno dal titolo “Bullismo e cyberbullismo: non insegnano ma segnano. Famiglie, associazioni e istituzioni al fianco dei giovani” rivolto ai genitori e agli insegnanti. A presiedere Giorgio Bertola,consigliere segretario componente dell’Udp e presidente della Consula Giovani. Mentre al tavolo dei relatori ci saranno l’assessora regionale all’Istruzione Gianna Pentenero, il vicepresidente del Corecom Piemonte, Gianluca Martino Nargiso, Anna Maria Baldelli, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minori, la dirigente Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Piemonte Valle d’Aosta Fabiola Silvestri, Matteo Lancini psicoterapeuta e presidente Fondazione Minotauro, Paolo Picchio per la Fondazione Carolina, Fabio Malagnino, giornalista, Maddalena Scagliusi e Chiara Priotti, studentesse-ricercatrici autrici dello studio “Bullismo e cyberbullismo nella Regione Piemonte” e Nadia Carpi per l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte.