Un inizio burrascoso per il consiglio regionale piemontese. Infatti la prima seduta dell’era Cirio è subito interrotta dopo la richiesta del consigliere di Luv Marco Grimaldi di mettere all’ordine del giorno la proposta di dichiarare lo stato d’emergenza climatica per la Regione.

Infatti al momento di votare la richiesta di Grimaldi ecco che si scopre che nella maggioranza non tutti i consiglieri sono passati negli uffici a ritirare la tessera necessaria per attivare il sistema che consente le votazioni e gli interventi in aula.

Così il consiglio viene subito interrotto e gli sfortunati consiglieri se ne vanno via in attesa di recuperare la loro tessera.

Leggi anche: Cirio: “Per le case popolari priorità agli italiani” Applausi e contestazioni in aula