Continua senza sosta il lavoro dei magistrati che indagano sui fatti di piazza San Carlo, dopo il ferimento di oltre 1500 persone e la morte di Erika Pioletti.

Dopo Maurizio Montagnese, il presidente di Turismo Torino, l’ente al quale il Comune aveva affidato l’organizzazione della visione in piazza della finale di Champions League Juventus-Real Madrid il 3 giugno, è finito nel registro degli indagati uno dei quattro dirigenti. Si tratta di Danilo Bessone, che si sarebbe occupato degli aspetti operativi, firmando, secondo gli inquirenti alcuni atti relativi alla proiezione della partita.

Per quanto avvenuto in piazza San Carlo la procura torinese ha formulato le ipotesi di reato di omicidio colposo e lesioni colpose. Nelle prossime ore altri nomi dovrebbero finire nel registro degli indagati.