di Moreno D’Angelo
È finita l’epoca delle salamelle e delle caciotte in piazza Carignano, basta manifestazioni commerciali intorno al primo Parlamento d’Italia. Non solo. Più controllo contro l’abusivismo.
Piero Fassino, sindaco di Torino, ha promesso tutto questo ai residenti di piazza Carignano e delle vie limitrofi, che hanno chiesto un incontro con il primo cittadino per chiedere la fine dei mercatini di alimentari e non presenti nei weekend nella zona.
Prima dell’incontro con Fassino, per giorni, i cittadini hanno manifestato la loro contrarietà appendendo fuori dai palazzi storici delle lenzuola con sopra scritto gli slogan: “Rispetto storia piazza Carignano, la piazza più bella senza la bancarella, basta mercatini”.
Dopo la rassicurazione del sindaco sulla fine dei mercatini e sul fatto che anche il perimetro del mercato vintage di piazza Carlo Alberto verrà ridisegnato, i residenti si sono impegnati a togliere i lenzuoli dai balconi.

IMG_1912 IMG_1913