In consiglio regionale nato il gruppo consiliare di Liberi e Uguali Piemonte. Hanno aderito il capogruppo Marco Grimaldi proveniente da Sinistra Italiana, di Silvana Accossato e Valter Ottria che hanno sciolto Articolo Uno MDP. Il gruppo sarà la seconda forza della maggioranza a sostegno del Presidente Sergio Chiamparino.

«L’abbattimento delle liste d’attesa è una priorità non più rimandabile – spiega Valter Ottria. – Noi pensiamo che si possa intervenire anche attraverso il completamento del piano assunzioni del personale sanitario e lo sblocco del turnover».

«Crediamo che la tutela dell’ambiente si ottenga anche con la salvaguardia e la bonifica del territorio e la sua messa in sicurezza con un piano di investimenti ad hoc – spiega Silvana Accossato, Presidente della Commissione Ambiente – e riteniamo che sia giunto il momento di superare definitivamente il deposito nucleare di Saluggia, come quel territorio richiede con forza da troppo tempo».

«Siamo felici e crediamo sia di buon auspicio che la nascita di LeU in Consiglio oggi coincida con il via libera ottenuto da tutti i capigruppo alla proposta di legge sui diritti dei “rider’” – afferma il Capogruppo Marco Grimaldi. – Da anni portiamo avanti battaglie sul diritto allo studio, sulla giusta retribuzione, sull’ambiente e sui diritti. Abbiamo ottenuto molto, ma molto c’è ancora da fare. Oggi in aula si voterà una nostra proposta di delibera sull’applicazione della legge 194 e ora lavoreremo affinché il Piemonte diventi la prima Regione in Italia a varare una legge per la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario».

Sanità, Ambiente e Lavoro dunque le parole d’ordine di LeU in Consiglio regionale come evidenziano Grimaldi, Accossato e Ottria: «Temi concreti per concludere ancor più positivamente questo mandato amministrativo»

Infine i tre concludono ricordando «di non essere interessati a posti in giunta o altro”, ma di sentirsi già “ampiamente rappresentati da queste battaglie che sono l’unica ragione per cui ogni giorno facciamo politica».