«Sosteniamo con forza la richiesta di attivare subito un tavolo di crisi per il commercio, avanzata da Confesercenti alla Regione Piemonte, al Comune di Torino e alla Città Metropolitana di Torino. La chiusura della storica libreria Paravia e di molte attività commerciali confermano la necessità di intervenire, tempestivamente, per salvare questo settore», dichiarano il Vicepresidente della Commissione Attività Produttive del Consiglio regionale Raffaele Gallo, il portavoce nella stessa Commissione Daniele Valle e il Responsabile lavoro Pd Piemonte Enzo Lavolta.

«Riteniamo che la proposta di Confesercenti – proseguono gli esponenti Dem – di intervenire con misure drastiche quali il dimezzamento di Tari, Tasi e Cosap per i negozi di vicinato e per i mercati debba essere sostenuta e messa in atto subito se si vuole arginare la crisi di un settore allo stremo. Ci troviamo di fronte a una città divisa in due: la perdita di 837 imprese del commercio nel 2019 a Torino e nella provincia ha generato oltre 2.000 disoccupati. Si tratta di dati allarmanti che richiedono soluzioni rapide e incisive».

«Nei prossimi giorni – concludono Gallo, Valle e Lavolta – incontreremo presso la sede del Pd del Piemonte le Associazioni che operano nel settore del Commercio per ascoltare i loro problemi e cercare di trovare insieme risposte a questa crisi sempre più tangibile a Torino e in tutta la regione».