Il comandante della Polozia Municipale di Torino, Emiliano Bezzon, non si dimette più. Lo ha annunciato questa mattina durante la festa dei civich.

Un clamoroso colpo di scena nella querelle scoppiata settimane fa dopo la vicenda dei monopattini eletttrici. Infatti Bezzon aveva presentato le dimissioni alla sindaca dopo che era finito nell’occhio del ciclone per aver sanzionato i mezzi tanto cari all’ammministrazione Appendino, che da oggi parte con la sperimentazione. Bezzon, che aveva seguito alla lettera il codice della strada inoltre, aveva stigmatizzato certe decisione dell’assosessore Lapietra in alcune interviste . Da qui la decisione appunto di mollare.

Ora invece a 24 ore dalle parole della sindaca Appendino, fatto che entro sette giorni si sarebbe trovato il nuovo sostituto, ecco che Bezzon come detto, ritira le dimissioni.

La decisone è stata presa questa mattina, all’insaputa di tutti, appena prima di intervenire dal palco della festa della polizia municipale di Torino.

«In questi due anni ho imparato le parole: regole, rispetto, responsabilità» ha dichiarato Bezzon «Le regole sono fondamentali per la convivenza civile. I ‘civich’ sono abituati a rispettare tutto e tutti e a prendersi le responsabilità. La missione fondamentale degli agenti di polizia municipale è prendersi cura di una persona, un quartiere, una città»