Sul settore creditizio nei prossimi mesi sembrano destinate a riflettersi, in maniera piuttosto decisa, le tensioni originate da una situazione economica ancora problematica. Una condizione che potrebbe comportare un nuovo restringimento dei criteri di accoglimento delle richieste di finanziamenti dopo la schiarita che pure si era registrata in precedenza.
Proprio in virtù di questo rischio, oltre che per la maggiore convenienza che li distingue, sono sempre di più gli italiani che guardano con interesse al settore dei prestiti online. Vediamo nel dettaglio come funzionano.

Il successo dei prestiti online

Ad attestare il gradimento degli italiani per il comparto dei prestiti digitali sono i numeri, in particolare quelli pubblicizzati da un report elaborato dalla piattaforma P2P Lending Italia, secondo il quale nel primo trimestre del 2018 l’aumento in termini di richieste è stato pari al 200% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Una crescita derivante non solo dalle notevoli difficoltà spesso frapposte dal credito tradizionale, ma anche da una serie di fattori in grado di far risaltare tutti i vantaggi di questa modalità di richiesta.
Chi procede sul web, infatti, non deve mettersi alla ricerca di una filiale e sottoporsi ad attese che a volte possono rivelarsi estenuanti. Bastano pochi clic con il mouse per avviare un iter procedurale gradito soprattutto, ma non solo, dalla clientela più giovane e dinamica, quella già abituata ad usare i nuovi dispositivi tecnologici.

Semplicità e convenienza

I fattori che spiegano il successo dei prestiti online sono soprattutto due: la semplicità del processo e la convenienza delle proposte delle aziende che presidiano il comparto del credito online.
Per quanto riguarda la semplicità è dimostrata dal fatto che basta collegarsi al sito dell’azienda interessata, come nel caso ad esempio dei prestiti online immediati di prestitisbp.com; compilare un form e attendere il riscontro da parte di un incaricato. A quel punto basta presentare la documentazione richiesta per vedersi accreditata la somma richiesta sul conto corrente, a volte anche nel breve volgere di 24 ore.
La convenienza del credito online è invece il portato dell’utilizzo di tecnologie informatiche che bypassano l’utilizzo di personale. Non essendoci impiegati e intermediari a scaricare i propri costi sui prodotti offerti, è del tutto chiaro come vengano eliminate voci che altrimenti andrebbero a pesare in maniera notevole sul costo finale del prestito, ad esempio l’apertura e la chiusura della pratica.
Altro fattore che non va poi sottovalutato è proprio quello della rapidità dell’erogazione. Se si pensa che a volte possono insorgere esigenze con scadenza molto ravvicinata, i prestiti online vanno a rientrare in una categoria del tutto particolare come quella dei prestiti veloci, se non addirittura immediati e, come tali, benedetti dagli utenti.