Aumento del costo della singola corsa, nuove tariffe giornaliere e abbonamenti su base Isee per studenti e pensionati. Procede spedita la revisione tariffaria di Gtt, decisa oggi dalla giunta comunale e che entrerà in vigore in più tappe nei prossimi mesi.

Come detto, primo passaggio l’aumento del biglietto singolo che passa da 1,50 euro a 1,70 (con validità 100 minuti) il prossimo luglio, quando scompariranno anche le classiche divisioni tra urbano extra urbano, sostituite da biglietti giornalieri al costo di 3 euro, di 48/72 ore (tra i 7,5 e 10 euro) e Daily7 da 17,50 euro.

Ma già da settimana prossima ci saranno le prime novità con l’introduzione del biglietto elettronico urbano che viaggerà a fianco del tradizionale cartaceo che scomparirà a luglio. Mentre già dal primo maggio, solo in formato elettronico, verranno introdotti il biglietto giornaliero a 3 euro e quello settimanale a 17,50 che si affiancheranno al tradizionale carnet cartaceo da 5 corse, facendo invece scomparire quello da 15.

Come detto novità anche per gli abbonamenti come un nuovo abbonamento per i giovani under 26 che comprende urbano e sub urbano al prezzo di 25 mensili e 258 annuali, ma con riduzione in base all’isee secondo tre fasce: redditi sotto i 12mila euro pagheranno 158 euro all’anno, per le quote tra 12 e 20 mila euro l’abbonamento sarà a 178 euro e tra i 20mila euro e i 50 mila di Isee 208 euro.

Per gli over 65 sarà fissato a 20 euro il mensile e quote tra i 118 e 188 per l’annuale in base al reddito Isee. Abbonamento annuale gratuito per i pensionati con minima Inps e 18 euro a semestre per i disoccupati iscritti al Centro per l’impiego.