di Giulia Zanotti

La protesta dei lavoratori Gtt e dei sindacati confederati arriva in consiglio comunale. Infatti, durante i lavori dell’aula sull’interpellanza generale per il futuro dell’azienda di corso Turati le urla dalla tribuna del pubblico hanno raggiunto giunta e consiglieri costringendo il presidente Fabio Versaci a interrompere il Consiglio.
«Vergogna, vergogna» è il grido che si è alzato da chi era presente in aula. «Vogliamo risposte, ci sono 5mila famiglie che rischiano il posto di lavoro e voi dovete darci delle risposte. Vogliamo il confronto e invece abbiamo solo il silenzio».
Mentre sotto l’aula della Città Metropolitana che ospita il consiglio comunale i sindacati Cgil, Cisl e Uil protestano chiedendo di essere ricevuti.