di Bernardo Basilici Menini


Finalmente ripartiranno i lavori per la costruzione del grattacielo della Regione Piemonte. Almeno questo sostiene Aldo Reschigna, vicepresidente del Consiglio regionale.

Reschigna infatti, in risposta a due interrogazioni presentate in Consiglio da Sinistra Ecologia e Libertà e dal Movimento 5 Stelle, ha spiegato come «I lavori erano fermi dal novembre scorso a causa del fallimento della società capofila impegnata nei lavori. La situazione ora si è sbloccata, ma la Coopsette non ha più le caratteristiche per essere un’impresa fornitrice della Regione Piemonte».

Per quanto riguarda i tempi tecnici, «dal momento in cui il cantiere sarà riaperto occorreranno 95 giorni di lavoro per arrivare al completamento dell’opera», ha concluso Reschigna. Al momento, inoltre, non ci sarebbero richieste per la costruzione dell’asilo previsto in un primo momento all’interno del grattacielo.