Chiunque gestisce una attività o ha una propria azienda è consapevole dell’importanza della pubblicità per attirare nuovi clienti e invogliare, anche chi già conosce il marchio, a comprare nuovi prodotti e servizi.
Non a caso l’investimento in attività promozionali e pubblicitarie rappresenta sempre una buona parte delle uscite di bilancio delle società, dalle più piccole a quelle più strutturate.
Negli anni però il mondo della pubblicità è cambiato notevolmente e con esso anche le scelte degli investitori. Lo dimostra il trend consolidato negli ultimi anni in cui si nota un costante aumento della spesa per i gadget promozionali personalizzati, ovvero tutti quegli oggetti che possono essere “decorati” con logo o slogan aziendale e distribuiti come regalo ai clienti, o in occasione di fiere, congressi ed eventi per rendersi subito riconoscibili.

Questi gadget rappresentano uno strumento efficace ed economico per farsi conoscere. Inutile negarlo: ricevere piccoli oggetti di uso quotidiano fa piacere e di sicuro vengono utilizzati con il vantaggio che il logo aziendale è sempre ben visibile e ricordato. Cosa che difficilmente accade con il tradizionale biglietto da visita che finisce in una tasca o in borsa o, spesso, si perde.
Come detto, poi, questi gadget possono essere anche economici. Certo il prezzo dipende da cosa si sceglie e dalla quantità che si ordina, però in generale è possibile spendendo pochi soldi ottenere un prodotto che piacerà e risulterà gradito e che di sicuro darà un ritorno di visibilità maggiore di altri investimenti pubblicitari che sono anche più costosi.

La scelta dell’oggetto promozionale da regalare in occasione di fiere ed eventi è molto ampia così come lo sono le possibilità di personalizzazione. Tra i gadget che però riscuotono un costante successo, sia per il numero di aziende che li scelgono sia perchè piacciono a chi li riceve, sono i braccialetti personalizzati. Alzi la mano chi non ne ha almeno uno? E chi non si diverte a indossarli?
D’altronde non ce ne potrà mai essere uno uguale all’altro per colore e scritta. Anzi, le possibilità di “customizzare” questo prodotto sono praticamente infinite. Si va infatti dal classico braccialetto di silicone che nella sua forma più semplice è di un solo colore e con stampato il logo o lo slogan dell’azienda, a modelli più sofisticati.
In fondo, già i braccialetti di silicone presentano numerose varianti: non solo possono essere monocromatici o multicolor, ma la scritta può anche essere in altorilievo, bassorilievo o anche glowing in the dark.

Ci sono poi braccialetti di tessuto, con chiusura a clip: anche qui personalizzabili con colore, immagine e scritta e per lo più utilizzati come strumento di riconoscimento per chi è autorizzato all’ingresso in un’area riservata durante un evento o d distribuire per campagne di sensibilizzazione.
Infine, non si può negare che negli ultimi anni la tecnologia la fa da patrona anche nel mondo dei gadget aziendali. E così ecco che il braccialetto può trasformarsi in una micro Usb con cui connettere i propri devices come smartphone e tablet. Uno strumento in questo caso molto utile a chi lo riceve.

Dunque, anche il 2020 si prospetta un anno pieno di gadget. E a ciascuno quello che preferisce!