Torino, Settimo Torinese e Piossasco: è qui che CasaPound ha esposto degli striscioni con la scritta: “Greta non sbraitare: non è il clima, è il tuo nuovo ordine mondiale”.

Una polemica su quanto sta accadendo intorno all’argomento e alle manifestazioni Friday For Future.

Infatti secondo CasaPound il problema non sarebbe solo legato allo sfruttamento delle risorse naturali, ma sarebbe tutto riconducibile al sistema economico di cui è vittima, ma anche artefice la stessa sedicenne simbolo di questa protesta.

Matteo Rossino, responsabile provinciale di Cp Italia ha così commentato gli striscioni attraverso un tweet: “Torino dà il benvenuto a Greta Thunberg e all’utilissimo FridayForFuture”.

 

foto Nuova Società