Fratelli d’Italia presenterà un esposto alla Procura di Torino contro il mercatino del libero scambio “Barattolo”, diventata, secondo Fdi una zona franca di assoluta illegalità.

Maurizio Marrone e Augusta Montaruli spiegano: «Mentre il Pd con il presidente della Circoscrizione 7 cala la maschera del finto legalitarismo proponendo al Comune di arrendersi all’abusivismo del suk “Barattolo”, noi Fratelli d’Italia andiamo nella direzione opposta, presentando un esposto in Procura. Non ha senso sgomberare un centro sociale se poi si lascia agli occupanti il controllo di pezzi interi di Torino».

«Dalla nascita – ricordano i due esponenti Fdi – il suk del cosiddetto libero scambio è stato usato dagli anarchici per imporre degrado e spadroneggiare nell’illegalità diffusa. Ora la disobbedienza sul trasferimento stabilito dall’amministrazione Appendino è spalleggiato da ex Asilo occupato, Comitato Oltredora e Neruda. Chiediamo alla procura di vagliare eventuali profili di omissione della Giunta comunale nel far ottemperare le sue stesse delibere».