Due striscioni firmati Forza Nuova Torino sono stati appesi davanti all’ingresso dell’ex Fargat di Torino, in via Millio 20, dove questa sera è prevista una iniziative dell’associazione “Il Pulmino Verde” per raccogliere denaro e materiale per gli immigrati.

Recitano gli striscioni: “Pulmino verde occhio a non sbandare”, “La pacchia è finita”.

«L’associazione onlus “Il Pulmino verde” si occupa di immigrati irregolari – denunciano da Forza Nuova Torino – raccoglie con i suoi “aperitivi” soldi e materiale per gli immigrati, gente che è sul nostro suolo senza alcun diritto e che viene da noi mantenuta. Questi signori invece di pensare ai loro connazionali che vivono in auto o sotto i ponti, pensano a chi vive a scrocco sulle nostre spalle, a chi delinque, a chi magari tenta di ammazzare».
«Questa associazione andrebbe chiusa per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per collaborazione in attività criminale» conclude Luigi Cortese, coordinatore regionale di Forza Nuova.

E non è la prima volta che Forza Nuova attacca l’associazione, già lo scorso giugno alcuni striscioni con scritte analoghe erano stati affissi dove alla sera Il pulmino verde avrebbe tenuto un incontro.

Immediata la risposta del mondo politico all’azione di Forza Nuova. La consigliera comunale Chiara Foglietta invita tutti alla serata: «Questa sera gli amici de Il pulmino verde organizzano una serata per raccogliere il materiale da destinare a coloro che passano in Val di Susa prima di tentare il sentiero verso il Colle della Scala o il percorso da Claviere a Briançon. La serata sarà in Via Millio 20 dalle 19:30 a Torino. Questa notte Forza Nuova ha fatto pervenire l’ormai consueto messaggio d’amore e accoglienza ricordandoci che stiamo dalla parte giusta. Non ci facciamo intimidire, state tranquilli».

L’assessora all’immigrazione della Regione Piemonte Monica Cerutti afferma: «Consideriamo gravi gli striscioni minacciosi lasciati da Forza Nuova davanti alla sede de Il pulmino verde, che da sempre si adopera per sensibilizzare la popolazione sul fenomeno migratorio. Stasera porterò loro la mia personale solidarietà e quella della Regione ai rappresentanti dell’associazione».

«Esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza a “Il Pulmino Verde”e a tutti i volontari della Onlus che quotidianamente si impegnano per il prossimo. Le minacce di Forza Nuova non devono fermare la solidarietà: noi siamo con Il Pulmino Verde! Continuate cosi, ragazzi. Siete, insieme a molte tante realtà piemontesi, per tutti noi, un esempio quotidiano di integrazione e di altruismo. Ricordiamo a Forza Nuova che Il “Pulmino Verde” è una Onlus, nata a Torino con l’obiettivo di svolgere attività concreta di sensibilizzazione in materia di migrazione. Dopo il viaggio al campo profughi di Idomeni nel maggio 2016, e tornati in Italia, a Torino, hanno deciso di continuare a impegnarsi, con determinazione e costanza, nell’opera di sensibilizzazione sul fenomeno migratorio, iniziando dal fornire alla cittadinanza un’informazione corretta e scevra da luoghi comuni e stereotipi», commentato Paolo Furia, Segretario regionale del Pd e Paola Bragantini, Coordinatrice segreteria regionale, in una nota.