Quando si parla di Firenze non si può non considerare l’immenso patrimonio culturale della città di Dante. Cuore pulsante di Firenze è Piazza del Duomo, con il complesso monumentale della Basilica di Santa Maria del Fiore – sormontato dalla maestosa cupola del Brunelleschi -, il Battistero di San Giovanni – magnifico esempio di romanico fiorentino -, il Campanile di Giotto – un capolavoro di architettura gotica fiorentina. Alle spalle del Duomo sorge il Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, dove è possibile ammirare una preziosa raccolta di opere provenienti dalla Cattedrale, dal Battistero e dal Campanile.

In questo luogo incantato si riversano ogni anno milioni di turisti che approfittano delle bellezze della città per conoscere il suo immenso patrimonio culturale. Ogni anno, inoltre, a Firenze si tengono numerose mostre artistiche e culturali ed il 2020 è ricco di questo genere di eventi. Per non perdere l’occasione di visitare Firenze il consiglio è di dare un’occhiata a questa pagina di Expedia ostelli per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Dal 22 febbraio al 19 luglio a Palazzo Strozzi si terrà la mostra dedicata alle opere di Tomàs Saraceno, argentino, classe 1973, che possono essere definite come una ricerca continua tra arte, architettura, biologia, astrofisica e ingegneria. Le sue sculture sospese, i suoi progetti collettivi e le sue installazioni interattive propongono ed esplorano nuove forme sostenibili di vivere la realtà che ci circonda. La sua arte coinvolge il pubblico in esperienze immaginative e partecipative per ripensare collettivamente il modo in cui abitiamo il mondo, al di là di una prospettiva solo umana. Si tratta del suo più grande progetto mai realizzato in Italia, per il quale l’artista trasformerà Palazzo Strozzi in un nuovo spazio mettendo insieme sue celebri opere e una nuova grande produzione site specific.

Dal 3 al 6 gennaio sarà possibile visitare i Musei del Bargello che offrirà la possibilità di partecipare a dei percorsi didattici dedicati alle famiglie. L’iniziativa si intitola “I Suoni e gli Avori” e propone due diversi percorsi per scoprire alcune delle opere più belle e curiose custodite dal Museo del Bargello: la prima visita avrà per tema la musica e i tanti modi in cui quest’arte immateriale e fatta di suoni invisibili può essere evocata nelle forme e nei diversi materiali della scultura.

Tornerà nel 2020 anche ‘Creative Factory’ organizzata dall’associazione Heyart, con giovani creativi, iniziative culturali ed artistiche, rassegne a tema, mostre, installazioni, performances, concorsi artistici e culturali ed in particolare esposizioni di disegno, pittura, scultura, ceramica, fotografia e molto altro.

Nel 2020 quindi si svolgerà in piazza dei Ciompi ‘Artefacendo’ organizzata da Cna Firenze Metropolitana: una mostra mercato volta a valorizzare il meglio dell’artigianato artistico fiorentino con il coinvolgimento degli artigiani di tutti i mestieri: legno, carta, vetro, ceramica, pelle, arte del ferro, oro e argento.

Infine confermata la fiera di fiori e libri ‘Librerie Indipendenti’ promossa da Confartigianato Imprese Firenze, tra fiori e piante, presentazioni di libri e altre iniziative culturali: ci saranno le librerie indipendenti della città insieme ad alcuni operatori del settore vivaistico.