L’ex presidente di Finpiemonte Fabrizio Gatti verrà processato per peculato. Il giudice dell’indagini preliminari di Torino, Giacomo Marson lo ha rinviato a giudizio insieme ad altre sette persone, accusate dai pm Francesco Pelosi e Enrica Gabetta.

L’inchiesta, iniziata sei mesi fa, è nata dopo il controllo interno sui conti della finanziaria della Regione Piemonte e dalla denuncia di Sergio Chiamparino: per la Procura ci sarebbe stato un ammanco di sei milioni di euro della Finpiemonte. Secondo l’accusa infatti i soldi sarebbero stati inviati con tre bonifici a società che dovevano garantire il salvataggio della Gem Immobiliare, azienda riconducibile a Fabrizio Gatti.

Gli avvocati dell’ex presidente, Luigi Chiappero e Luigi Giuliano, avevano chiesto di derubricare il reato in truffa e spostare il processo a Roma.

Richieste che non sono state accolte dal gup. Il processo comincerà il 17 dicembre 2019, a Torino.