Torino a sostegno dei diritti Lgbt in Russia. È stata infatti approvata, in Sala Rossa, all’unanimità, 28 votati su 28 consiglieri presenti, la proposta della consigliera comunale del Partito Democratico Maria Grazia Grippo con cui si impegna la sindaca Chiara Appendino a prendere pubblicamente posizione contro le discriminazioni subite dalla comunità Lgbt locale e a sostenere le associazioni che si battono per i diritti.

Finalmente, verrebbe da dire, visto che questo voto non è stato così semplice come avrebbe potuto essere
«Il voto di oggi è un segnale forte della Città di Torino nei confronti della causa LGBT in Russia», ha commentato la consigliera Grippo che ha evidenziato, come dicevamo, che per arrivare all’approvazione della mozione la strada non è certamente stata in discesa.

«Ci sono volute settimane di attesa perché la questione venisse dibattuta in Sala Rossa, poi una prima inspiegabile bocciatura e una richiesta di audizione in capigruppo da parte delle associIoni che difendono i diritti Lgbt in Russia», conclude Grippo.