Il conto alla rovescia è iniziato. Da domenica e per due mesi Torino sarà “invasa” dalla marea pacifica dei pellegrini per l’Ostensione della Sindone.
E il sindaco Piero Fassino, presentando l’evento alla stampa straniera, afferma che la città è «prontissima». «E’ un importante evento che abbiamo già conosciuto in passato, l’ultima ostensione è stata effettuata 5 anni fa, e abbiamo ormai accumulato un’esperienza nella gestione di un evento che porterà una folla enorme di pellegrini, fedeli e cittadini».
Il primo cittadino ha poi assicurato che Torino «si sta predisponendo con tutte le misure logistiche, di accoglienza, ricettivita’ di questa folla sia di sicurezza necessarie» anche a fronte delle importanti visite di Papa Francesco, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e di altre autorità già in programma.
«Prepararsi a tutto ciò – ha concluso Fassino – ci riempie di orgoglio, perchè la Sindone è uno dei simboli dell’identità della nostra città»