Sulla situazione all’ex Moi di Torino è l’assessore al Welfare Sonia Schellino a rispondere, dopo una richiesta di comunicazione del consigliere della Lega Nord Fabrizio Ricca.

«Non sono stati assegnati alloggi nell’ex Moi a persone provenienti da campi nomadi, bensì a persone, italiane e non, che usufruiscono di contratti temporanei, assegnati per metà tramite il sistema Locare, per metà tramite il fondo salvasfratti, evitando così anche l’occupazione degli alloggi lasciati liberi dall’Edisu. L’intervento, già avviato dalla precedente Giunta e da noi condiviso, è stato concordato con Prefettura e Questura», ha detto in aula Sonia Schellino.

«Il problema comunque esiste – ha replicato Ricca – perché mi risulta che in molti appartamenti delle palazzine ex Moi vivano famiglie rom, creando disagi all’interno del quartiere. Chiedo all’Amministrazione di verificare la situazione e di aggiornarci in IV Commissione», ha commentato Ricca.