Il freddo siberiano e la neve che in questi giorni si è abbattuto sull’intero Piemonte potrebbe causare danni anche all’impianto idraulico di casa. Per questo Smat invita gli utenti a verificare che l’impianto e il contatore sia protetto dal gelo e a provvedere a coprirli con materiale isolante. Particolare attenzione poi nei confronti dei contatori situati all’esterno dei fabbricati o in abitazioni che si utilizzano poco.

Ma ecco alcuni consigli per proteggere i propri impianti dal gelo:

  • Coibentare le pareti e gli sportelli dei contatori situati all’esterno: è consigliabile coibentare le pareti del vano contatore e le porte delle nicchie utilizzando materiali isolanti, come ad esempio polistirolo o poliuretano espanso.
  • I contatori che si trovano in locali non riscaldati devono essere rivestiti con materiale isolante, unitamente alle tubazioni di raccordo, utilizzando gli stessi materiali isolanti. Attenzione però a non avvolgere le tubature dell’acqua con lana di vetro o stracci: questi materiali assorbono l’umidità e possono addirittura peggiorare la situazione ed aumentare il rischio di rottura per il gelo. La protezione deve comunque lasciare scoperto il quadrante delle cifre del contatore, per consentire l’eventuale lettura agli incaricati.
  • Per case poco utilizzate, come quelle di vacanza, è consigliabile lasciare defluire in continuo una minima quantità di acqua o chiudere il rubinetto a valle del contatore provvedendo allo svuotamento dell’impianto interno.

Smat ha poi ricordato come gli utenti siano responsabili della corretta custodia del contatore e che, in caso di rigidità climatica, sono tenuti a preservare il proprio impianto idrico dal possibile congelamento. In caso di danneggiamento delle tubazioni private la riparazione è a cura e carico dell’utente.

Per chi avesse dubbi può contattare il numero verde gratuito 800 010 010, a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30.