A partire dal prossimo mese di giugno Amiat Gruppo Iren, in collaborazione con la Città di Torino e la Circoscrizione 8 di Torino, darà il via ad un nuovo progetto sperimentale di raccolta rifiuti, il “Progetto Ecoisola Filadelfia”, che interesserà l’area del quartiere Lingotto Filadelfia compresa tra corso Traiano, corso Croce, corso Unione Sovietica e via Vigliani.

Il progetto, che coinvolgerà circa 8.000 abitanti, costituisce la prima ampia sperimentazione di raccolta differenziata di prossimità con accesso controllato a Torino e prevede nello specifico la sostituzione delle attuali attrezzature stradali per la raccolta dei rifiuti con nuovi cassonetti utilizzabili solo dai residenti tramite una personale tessera elettronica. Un ulteriore passo per estendere la differenziata, renderla più efficiente e sostenere così l’obiettivo dell’amministrazione comunale del 65% di raccolta differenziata entro il 2021.

I nuovi contenitori collocati su suolo pubblico costituiranno le cosiddette ecoisole. Ogni ecoisola sarà costituita da 4 nuovi cassonetti con accesso controllato per la raccolta del vetro e degli imballaggi in metallo, degli imballaggi in plastica, del rifiuto organico e del residuo non recuperabile. Per la sola frazione della carta verrà invece mantenuta la modalità di raccolta “porta a porta” presso i cortili condominiali senza accesso controllato. In tutta l’area interessata verranno create complessivamente 29 ecoisole.

Come da consuetudine l’attivazione del servizio viaggerà parallelamente e in stretta correlazione con le attività di comunicazione collegate. Nei prossimi giorni, quindi, tutte le utenze interessate – domestiche, commerciali o produttive – riceveranno nella cassetta postale, a cura degli incaricati Amiat Gruppo Iren, materiale informativo dedicato.

A seguire, gli addetti consegneranno porta a porta gratuitamente a ogni famiglia lo starter kit per la raccolta domiciliare composto da una biopattumiera, sacchi per la raccolta del rifiuto organico, sacchi per la raccolta degli imballaggi in plastica, un dépliant informativo e due tessere elettroniche.

Per consentire ai residenti di familiarizzare gradualmente con il nuovo sistema, inoltre, durante le prime tre settimane di giugno, nel periodo di avvio del servizio, i cassonetti elettronici saranno mantenuti ad accesso libero, per poter conferire senza l’uso della tessera. Dalla prima settimana di luglio, poi, si procederà gradualmente con la chiusura dei contenitori.

Per limitare i possibili disagi e rendere più semplice possibile il passaggio da accesso libero ad accesso tramite tessera, nel periodo di transizione operatori incaricati Amiat Gruppo Iren saranno a disposizione presso le diverse isole ecologiche per aiutare i cittadini a utilizzare le nuove attrezzature.

Infine, per chiarire qualsiasi dubbio e permettere agli utenti non trovati durante il passaggio il ritiro dello starter kit, dall’11 luglio al 21 ottobre sarà allestito un punto informativo e distributivo dedicato presso il centro di raccolta Amiat di via Zini 139, tutti i giovedì e venerdì pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00 e tutti i sabati dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Per ulteriori dettagli e aggiornamenti si invita a visitare il sito www.amiat.it e a seguire la relativa pagina Facebook dedicata “Porta a Porta Torino: nuove attivazioni“.