A 91 anni è morto a Roma l’ingegnere, filosofo e scrittore Luciano De Crescenzo. Una malattia neurologica lo aveva colpito da anni e le sue condizioni di salute erano peggiorate a causa di una polmonite.
Nato a Napoli nel quartiere di Santa Lucia il 28 agosto del 1928, fu Maurizio Costanzo a lanciarlo grazie al talk show “Bontà d’oro” nel 1977, gli anni in cui lui, ingegnere, lasciò la Ibm per iniziare a scrivere. Il suo primo libro fu un vero successo, “Così parlo Bellavista”, da cui venne tratto anche un film. Amante della filosofia greca la fece amare a molti grazie ai suoi testi di storia della filosofia.

Tra i libri da ricordare “Elena, Elena, amore mio”, “Socrate compagnia bella“, “Oi dialogoi”, “I viaggi di Ulisse”.