di Andrea Doi

Ventiquattro ore dopo l’annuncio dell’addio di Ezio Mauro alla direzione del quotidiano La Repubblica e del nome di Mario Calabresi come suo sostituto spuntano i primi candidati per la guida de La Stampa.
Ancora molti dubbi per quello di Massimo Gramellini, vicedirettore del quotidiano torinese, che era dato in poll position ma che rischia di restare ai box. Infatti, dopo la candidatura del direttore dell’Ansa Luigi Contu ecco farsi largo di prepotenza il corrispondete del giornale di Elkan-Agnelli da Gerusalemme Maurizio Molinari. Un direttore che sarebbe molto gradito alla proprietà.
Mentre Rcs per consolare Gramellini gli aprirebbe le porte del Corriere della Sera. L’unica cosa certa per il momento è che Calabresi approderà negli storici uffici di viale Colombo a Natale, condividendoli con Ezio Mauro fino a gennaio.