Nessuna sorpresa nelle dimissioni ai vertici di MiTo per Piero Fassino. L’annuncio, che arriva alla vigilia della conclusione di MiTo settembre musica, che Enzo Restagno direttore artistico e Francesco Micheli, Presidente del Comitato di Coordinamento, lasciano il loro incarico non ha sconvolto il Primo cittadino. «Non ci sono scossoni perché questo ricambio era annunciato – dice Fassino -. MiTo continua anche forte dei successi di questi anni».
«Restagno aveva preannunciato che con questa edizione considerava conclusa la sua esperienza alla direzione del festival così come Micheli aveva fatto sapere che altri impegni lo avrebbero portato a lasciare la presidenza». Il sindaco ha poi voluto ringraziare Restagno e Micheli per l’attività svolta. «Sono stati motori di ogni edizione di MiTo e protagonisti della sua crescita e del suo successo». «Insieme a loro , al sindaco di Milano Pisapia , agli assessori Maurizio Braccialarghe e Filippo Del Como, valuteremo a come dar corso alla successione, fermo restando che MiTo si è affermato come grande evento internazionale di musica e quindi vi è l’impegno a proseguire in questa direzione» conclude Fassino.
Un ringraziamento ai vertici uscenti è arrivato anche da Braccialarghe e Del Corno: «Le città di Milano e Torino ringraziano Francesco Micheli ed Enzo Restagno per il fondamentale lavoro svolto in questi anni. Un impegno che ha consentito a MiTo di diventare oggi uno dei festival musicali più apprezzati nel mondo». I due assessori hanno poi fatto sapere che già la settimana prossima ci sarà una riunione per pensare ai sostitui.