L’Anpi consegna un documento a Mattarella

di Moreno D’Angelo

I l 22 marzo scorso l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha presentato al presidente della Repubblica un documento per la difesa dei valori della Resistenza. Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale il presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia e il presidente dell’Istituto Alcide Cervi, la senatrice Albertina Soliani.
Il documento è frutto del lavoro del seminario, che si è svolto a gennaio a Gattacio, nella sede dell’Istituto Cervi, sul tema “Per uno Stato pienamente antifascista”. «Il documento che Soliani ed io abbiamo redatto a conclusione del seminario, esprime con nettezza la situazione di grave carenza delle istituzioni di fronte ad un fenomeno che appare sempre più in contrasto con l’indirizzo democratico e antifascista della Costituzione – ha spiegato Carlo Smuraglia – ed è corredato da una serie di proposte per precisi interventi normativi ed istituzionali».
«Si tratta di contrastare, con tutti i mezzi e gli strumenti possibili, esclusa la violenza, un fenomeno che non solo è inaccettabile, costituendo un vero e proprio insulto alla memoria di quanti hanno combattuto e si sono sacrificati per la libertà e la democrazia, ma costituisce anche un pericolo per la stessa solidità delle istituzioni democratiche. Ma si tratta anche di insistere e premere, affinché le istituzioni svolgano fino in fondo il compito democratico loro affidato dalla Costituzione», aggiunge il presidente dell’Anpi.
Ecco il quadro sintetico delle richieste e proposte contenute e approfondite nel documento, scaricabile sul sito www. anpi.it e che verrà anche consegnato al presidente del Senato Piero Grasso, al presidente della Camera, Laura Boldrini, e al presidente del Consiglio, Matteo Renzi…

 

L’articolo completo sul numero cartaceo di aprile in edicola e in abbonamento

bannernsmaggio