La notte prima del derby a Torino: sul cavalcavia di corso Grosseto, vicino all’Allianz Stadium, dove gioca le partite casalinghe la Juventus, è comparso uno striscione degli ultras granata.

“Juventus Football Clan”, con chiaro riferimento alle presunte infiltrazioni della mafia nella curva bianconera, evidenziate recentemente da un’inchiesta di “Report”.

Si tratta del secondo striscione nel giro di pochi giorni a fare la sua comparsa nel capoluogo piemontese. Infatti i tifosi del Toro avevano risposto così anche ai manifesti attaccati nella notte tra domenica e lunedì che recitavano “Questa settimana i topi escono a cercare rogne, granata tornate nelle fogne”. Giovedì la replica: “Noi a cercare rogne…ma voi fatevi vedere carogne”.

Una guerra di striscioni vecchio stile, come si combatteva un tempo, tra uno sfottò e l’altro, nelle curve, cosa oggi impossibile a causa dei divieti.

In realtà gli ultras della Juve hanno pagato salato anche per i manifesti “attacchinati”: colti sul fatto prima sono stati multati e poi in sette hanno ricevuto il daspo di un anno dalla Questura di Torino.