Conto alla rovescia per l’inaugurazione dell’Acquedotto di Valle, l’infrastruttura che entrerà in funzione il prossimo 29 giugno e pensata per risolvere il problema della carenza e della qualità dell’acqua nei Comuni della Valle di Susa.

Il maxi acquedotto realizzato da Smat interessa infatti i 27 Comuni della Valle, da Bardonecchia fino a Caselette per un totale di 77 mila abitanti, a cui si aggiungono circa 90mila presenze per le stagioni turistiche. La sua realizzazione ha comportato quasi 10 anni di lavoro: era il 2008 quando veniva approvato il progetto definitivo e firmata la convenzione con la Regione Piemonte. Nel 2010 i primi lavori per un totale di sei lotti realizzati entro il 2017. Un’opera costata 127 milioni di euro e cofinanziato dalla Regione Piemonte per 11 milioni.

L’Acquedotto di Valle prevede una condotta principale che rappresenta un elemento di alimentazione idrica alternativo e integrativo ai sistemi locali, 96 chilometri di condotto e una portata di 600 litri di acqua al secondo.

Ad arrivare nelle case dei valsusini sarà dunque l’acqua raccolta nella diga di Rochemolles che viene potabilizzata nell’impianto realizzato nell’ex centrale idroelettrica Enel di Bardonecchia, dove è stato realizzato anche il centro di manutenzione e pronto intervento. Da qui l’acqua alimenterà tutti gli acquedotti dei Comune serviti dalla condotta e consentirà la produzione di 13 Kwh di energia idroelettrica attraverso tre impianti che sfruttano l’energia potenziale dell’acqua addotta per rendere tutto il sistema energeticamente autonomo. Sono inoltre stati realizzati tre serbatoi A Salbertrand, Chiomonte e Gravere.

Per l’inaugurazione del nuovo Acquedotto Smat ha anche organizzato una giornata di festa, proprio il 29 giugno dalle 10.30 a Bardonecchia in via Stazione 1 con eventi per grandi e piccini. Mentre in collaborazione con la rassegna “Borgate dal Vivo” Smat organizza una serie di eventi nel mese di giugno sul tema acqua e ambiente. L’8 giugno alle ore 21 a Susa la conferenza spettacolo di Hervè Barmasse “La mia vita tra zero e 8000”; il 15 giugno ci sarà il Cabaret Vertigo a Oulx e il 22 giugno ad Avigliana Vinivio Marchioni presenta “L’uomo che piantava gli alberi”.