Daisy Osakue reagisce agli insulti sul suo profilo di facebook. La giovane atleta di origini nigeriane, ferita da uovo lanciato da tre ragazzi di Moncalieri, risponde a chi in questi giorni ha commentato la sua pagina social, dopo che gli inquirenti hanno chiarito che non si era trattata di un’azione a sfondo razzista, come invece aveva anche Osakue sostenuto.

«Mi sono stufata delle minacce di morte a me e alla mia famiglia, semplicemente perché ho fatto notare che dei cretini mi hanno lesionato la cornea», sostiene Daisy Osakue che se la prende con chi l’accusa di aver strumentalizzato la vicenda. A questi la giovane ricorda che anche lei è italiana. «Informatevi prima di criticare le persone», sostiene Osakue che ora si trova a Berlino per partecipare agli Europei di atletica leggera.

«Ma state scherzando? Ancora continuate a fare commenti del cavolo sul “ha chiamato il popolo italiano razzista”. Si dimenticano tutti un’altra volta che italiana lo sono anche io. Secondo queste persone sarei dovuta stare zitta e incassare il colpo di un gruppo di cretini senza dire nulla? Vi rendete conto di quanto assurda è questa storia?», conclude Saisy Osakue.