La maggioranza M5s perde un altro pezzo. Infatti, proprio in coincidenza con la seduta del Consiglio comunale il consigliere Fabio Gosetto ha firmato le sue dimissioni lasciando di fatto la Sala Rossa.
A darne notizia il presidente del consiglio Francesco Sicari ad apertura della seduta. Alla base della sua decisione non ci sarebbe una rottura con il Movimento, ma motivi personali.

Al suo posto subentrerà Vincenzo Napolitano, primo escluso con 177 alle scorse elezioni comunali.

Si tratta per i Cinque Stelle della terza defezione dalla Sala Rossa, dopo quelle di Deborah Montalbano e Marina Pollicino, che però a differenza di Gosetto hanno proprio scelto la strada dell’addio al Movimento pentastellato preferendo passare al Gruppo Misto.

E non solo per la maggioranza le ultime settimane in Sala Rossa sono state movimentante. Infatti, negli ultimi 15 giorni hanno dato le loro dimissioni dal ruolo di consigliere anche il dem Piero Fassino e la collega di partito Monica Canalis a cui sono subentrati nell’ordine Lorenza Patriarca e Federica Scanderebech. Quest’ultima si è insediata nella seduta odierna e pur essendo stata eletta nelle liste del Partito Democratico ha scelto il gruppo misto.

«Ringraziamo Fabio Gosetto per l’impegno profuso in questi tre anni nel ruolo di Consigliere di Maggioranza della Città di Torino.  Ha sempre seguito con passione e serietà le commissioni di cui era componente e i temi che gli stavano più a cuore – commenta la capogruppo Cinque Stelle Valentina Sganga –  Con la stessa serietà, aveva già anticipato qualche giorno fa al gruppo e alla sindaca, la sua intenzione di rassegnare le dimissioni da Consigliere a causa di ragioni personali che gli impediscono di seguire le attività del Consiglio con l’impegno che lo caratterizza».

«Comprendiamo la scelta e rinnoviamo la nostra riconoscenza. A Enzo Napolitano, che entrerà al suo posto, il benvenuto nel gruppo e i nostri migliori auguri di buon lavoro», conclude Sganga.