In termini tecnici si parla di direct marketing, pubblicità diretta, nella quale lo strumento per promuovere viene fornito o recapitato direttamente all’utente finale. Il tutto tramite un lavoro di target, che serve per mettere in risalto la categoria di consumatori alla quale rivolgersi.
Un’impostazione del tutto efficace in grado di generare ancora oggi, in epoca fortemente caratterizzata da una matrice multimediale, risultati non da poco. Soprattutto se si pensa a determinate forme  di direct marketing, come il tradizionale volantino cartaceo.
I volantini rappresentano il mezzo più diffuso e conosciuto per promuovere un servizio o un prodotto: grazie ai volantini è possibile comunicare in modo chiaro, efficace, diretto, ciò che si vuole cercare di far passare. Sono molteplici gli aspetti da valutare prima di partire con una campagna impostata su questi strumenti: si pensi ad esempio alla scelta del formato giusto, all’impostazione grafica, al messaggio che si vorrà inserire nel volantino.

Il ricorso al web per stampare volantini

Tutti aspetti da chiarire insieme al professionista al quale ci si rivolge per impostare i volantini, fermo restando che oggi si sta diffondendo sempre di più il ricorso al web per la stampa di volantini.
Molte tipografie hanno decentralizzato la produzione ed utilizzano internet come terreno di azione offrendo al cliente un’interfaccia semplice ed immediata tramite la quale egli potrà configurare in totale autonomia il proprio prodotto.
Si spiega così la grande crescita dei volantini online: prodotti facili da realizzare che chiunque può andare a creare, con massimo livello di personalizzazione, per mandare poi ordine in stampa con un semplice click ed attendere che questo venga recapitato al proprio domicilio. Un punto di vista interamente ribaltato rispetto alle impostazioni precedenti.

Consigli per una campagna di volantini

Ma tornando al tema di partenza, come dovrebbe essere impostata una campagna di direct marketing che si basa sul ricorso ai volantini? Prima di tutto, lavoro di targettizzazione. È importante definire al meglio il potenziale profilo dei clienti onde evitare di sprecare tempo e risorse anche economiche.
Quindi, la chiarezza del messaggio: è fondamentale che l’utente, una volta che si ritrovi tra le mani il volantino, capisca subito cosa si sta proponendo ed in quale modalità; quali sono i vantaggi, i punti di forza del nostro prodotto o servizio.
Al riguardo è bene perdere un po’ di tempo nella scelta del formato giusto: i volantini possono essere di diversi tagli (A3, A4, A5): a fare la differenza sono fattori quali la quantità di informazioni da includere, la tipologia del messaggio, la presenza o meno di immagini. Tutti elementi dai quali dipende la riuscita di un volantino promozionale, ad oggi ancora uno degli strumenti pubblicitari più diffusi.