Perché sosterrò al congresso del Partito Democratico Maurizio Martina? Tra i candidati in pista per le primarie, credo sia quello più in grado di rilanciare il PD garantendo insieme pluralismo delle idee e unità, premessa fondamentale per costruire una valida alternativa al populismo del Movimento Cinque Stelle e della Lega, due facce della stessa medaglia.

Trovo la sua mozione efficace sui temi del lavoro, sulle politiche sociali e sulla tutela delle fasce deboli della popolazione, sullo sviluppo infrastrutturale sostenibile e sugli investimenti, sull’equità fiscale e la lotta all’evasione, sul ruolo dell’Europa e dell’Italia nello scenario internazionale, sulla necessità di operare sui temi della sicurezza come della coesione sociale.

Un progetto riformista che riporterà il Pd ad essere un partito popolare, aperto, capace di offrire una visione di società che va oltre le ricette demagogiche e di decrescita che stanno proponendo le forze politiche di oggi.

#fiancoafianco Cambiare il Pd per cambiare l’Italia.

Ecco il testo della mozione: