Dopo quella di Aldo Curatella un’altra testa cade alla presidenza delle commissioni consigliari di Torino. È quella di Marina Pollicino, che presiedeva la commissione Pari Opportunità. La Pollicino, che alcuni mesi fa è passata dalla maggioranza grillina al gruppo misto di minoranza, ha pagato dazio ed è stata sfiduciata, come era avvenuto per Curatella, altro fuoriuscito a cui è stato tolto l’incarico di presiedere la commissione Smart City, alcuni giorni fa.

Per la Pollicino una mozione di revoca votata dalla maggioranza, tra dieci giorni verrà eletto un nuovo presidente, che secondo le indicazioni, dovrebbe essere Cinzia Carlevalis.