Come da tradizione è avvolto da un velo di massima segretezza il luogo in cui si svolgerà dal 7 al 10 giugno l’esclusivo e riservatissimo appuntamento annuale del gruppo Bilderberg, un incontro ad inviti, non ufficiale, aperto esclusivamente a circa 130 partecipanti, la maggior parte dei quali sono personalità, provenienti da tutto il mondo, nel campo economico, politico e bancario, nel corso di questa conferenza a porte chiuse, convocata per la prima volta dal banchiere statunitense David Rockerfeller nel 1954 nell’hotel Bilderberg, da cui il nome, ad Oosterbeek in Olanda, vengono solitamente trattati temi di interesse economico e politico.

Il luogo dove si svolgerà l’incontro viene reso noto solamente 48 ore prima dell’apertura dei lavori e per il momento si sa che quest’anno si svolgerà a Torino, ma, parrebbe che le personalità più influenti del pianeta potrebbero riunirsi nei locali del Lingotto.

Altra ipotesi i locali del Talent Garden Torino Fondazione Agnelli di via Giacosa 36/38.
Questo avveniristico spazio di coworking è stato realizzato in partnership tra la Fondazione Agnelli e la TAG Innovation School e sembrerebbe avere le caratteristiche ideali per un evento del genere,

È curioso che questo summit, che nel tempo ha scatenato polemiche e tesi complottistiche, si svolga a Torino, città governata dal M5S che a quelle polemiche e a quelle tesi non si è mai sottratta, e che uno dei principali argomenti che saranno trattati possa proprio essere quello del populismo in Europa.