La vicenda Rimborsopoli approda nelle Circoscrizioni. Dopo gli scandali che hanno squassato le Regioni, la Procura di Torino apre un’inchiesta conoscitiva sui gettoni di presenza, da 60,43 euro a seduta, erogati a coordinatori e consiglieri della 5, che comprende i quartieri Borgo Vittoria–Lucento e ha come presidente Rocco Florio.
La Guardia di Finanza ha acquisito i documenti nei giorni scorsi. L’indagine, coordinata dal pm Enrico Gabetta e che pare riguardi il biennio 2010–2012, è al momento senza indagati. Tutto è iniziato dopo l’acquisizione di alcune informazioni nel corso delle audizioni sui rimborsi facili del consiglio regionale del Piemonte.
«Hanno chiesto i registri delle presenze dei consiglieri e i numeri di telefono – ammette Florio, non ancora in carica all’epoca dei fatti – Io però sono tranquillo. C’è un’indagine, lasciamo che faccia il suo corso».
L’inchiesta ora si è allargata sulle dieci Circoscrizioni, per un totale di 240 eletti.  Al vaglio degli investigatori sarebbe la reale partecipazione a commissioni e riunioni nella giunta circoscrizionale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA