Torino non è Roma. Questo è poco ma sicuro. Se il Movimento Cinque Stelle di governo per settimane ha cercato l’accordo con la Lega di Matteo Salvini (a patto che il leghista scaricasse Berlusconi), sotto la Mole c’è chi è stato eletto nei pentastellati, ma che con il centrodestra non ci vuole avere nulla a che fare. Sicuramente uno di questi è il consigliere comunale Marco Chessa.

Approfittando della ricorrenza del 25 aprile, ha voluto evidenziare il suo pensiero sulle alleanze che Luigi Di Maio sta cercando di stringere per governare.

«Sono nato in una famiglia appartenente alla classe operaia e ne sono orgoglioso», esordisce Chessa che aggiunge: «Così come sono orgoglioso di essere stato cresciuto nei valori della Resistenza e dell’Antifascismo. Valori che attualmente vengono messi in discussione e denigrati da movimenti di estrema destra e di matrice neofascista».

Poi l’attacco alla Lega e a Matteo Salvini: «A questi movimenti e a quei populismi di destra e centrodestra che attualmente nutrono delle ambizioni di Governo minacciando “passeggiate” su Roma, posso solamente confermare che le loro formazioni, i loro leader e le loro ideologie non sono in grado di rappresentarmi. Né ora, né mai».

 

foto dal profilo Facebook di Marco Chessa