I corsivi del Corsaro

La nave del corsaro Sir Francis Drake. Di lui si dice che se mai la patria fosse in pericolo, battendo sul tamburo della sua ammiraglia, lo si farebbe ritornare in tempo per salvarla.

Articoli in evidenza

/ di Drake

“Noi facciamo altro…”

Dallo scoop di Nuova Società l’Italia intera, da quella degli onesti a quella fregata dai diamanti, da quella degli accordi No Tav di Lega e Movimento sociale Cinquestelle, mentre l’economia va a picco, a quella bocciata da Bruxelles per le sue demenziali misure su pensioni e reddito di cittadinanza, si è fermata col fiato sospeso, […]

/ di Drake

Come è triste Torino…

Se fosse ancora in vita, Charles Aznavour, un grande della musica internazionale, francese d’origine armena, non avrebbe difficoltà  a convertire il suo famoso cavallo di battaglia  “Com’è triste Venezia soltanto un anno dopo…” in “Come è triste Torino…” e quello che segue. Cioè specchio fedele della caduta di una città in cui sembra vietato vivere, […]

/ di Drake

Il fantasma retribuito

“Mai visto”. Con la giusta semplicità che si richiede a questioni attinenti ad un’inchiesta giudiziaria, l’ex presidente della Fondazione del Libro ed ex ministro nel governo Letta ai Beni culturali Massimo Bray ha stroncato la collaborazione del povero Ringhietto, al secolo Luca Pasquaretta, con il Salone del Libro. Una frase lapidaria che si è trasformata […]

/ di Drake

Salvini il risparmioso

Insuperabili criticoni quelli de “Il Fatto Quotidiano” cui non va mai bene niente. Nel criticume orgiastico in cui sguazzano un giorno sì e un altro ancora per dire a se stessi d’essere i piu bravi, svegli, colti, intelligenti, capita però che per legge dei grande numeri ci azzecchino. Come con la scivolata a piedi uniti […]

/ di Drake

Regressioni

Oggi più che mai, con le indiscrezioni che si sommano alle certezze sul “caso Pasquaretta”, intristisce scoprire la vulnerabilità delle donne in politica, almeno quelle del Movimento sociale Cinque stelle, dopo decenni di battaglie per l’emancipazione di genere. Triste parabola constatare che la sindaca Appendino sia stata la prima ad usare per il suo portavoce […]

/ di Drake

Il silenzio di nostra Signora

Il 2 marzo del 1983 scoppiò a Torino lo scandalo Zampini, una storia di tangenti nel cuore dell’amministrazione comunale retta da una giunta Pci e Psi, una giunta “rossa”. A denunciarlo fu l’allora sindaco Diego Novelli, personaggio stimato e amato ancor oggi in città, considerato all’epoca con grande affettività dalla maggioranza dei torinesi una sorta […]

/ di Drake

Luca e le sue collezioni

Non c’è pace per Ringhietto, meglio noto come Luca Pasquaretta, mai rimpianto portavoce della sindaca Chiara Appendino e capo ufficio stampa del Comune di Torino, gran collezionista di Lego che nella sua permanenza a Palazzo Civico ha scoperto un’altra “mirabile” vocazione:  il collezionismo di avvisi di garanzia, dopo l’ultimo per estorsione su cui indaga la Procura […]