Social e barbarie

A volte un post può essere piuma e un’altra volta può essere ferro. Dipende. I post sui social che vanno discutere, ridere e arrabbiare

Articoli in evidenza

/ di Andrea Doi

E Stefano Lo Russo trolla i consiglieri Cinque Stelle

Il capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Torino Stefano Lo Russo trolla i profili social dei consiglieri M5s. Già, la domanda è quasi sempre la stessa: “Scusa (nome del consigliere) cosa ne pensa Appendino? Hai notizie?”. Colpita e affondata la capogruppo Valentina Sganga. Stesso destino per Serena Imbesi, già vicepresidente del Consiglio comunale. […]

/ di Andrea Doi

Cioccolatò, già montati gli stand. Montanari si ripete: “Peccato che la grandine non se li è portati via..”

Certo non gli manca il senso dell’umorismo all’ex vicesindaco di Torino Guido Montanari, il quale da quando ha lasciato la giunta, costretto dopo il caso Salone dell’Auto, è diventato un battitore libero. Vi ricordate la vicenda Valentino, quando a luglio la sindaca di Torino andò su tutte le furie per quella frase che Montanari dedicò […]

/ di Andrea Doi

Commissione cultura deserta, Carretta: “Molto triste”. Fornari: “Tutti a Napoli” e l’Albano lo rimprovera

Botta e risposta tra il consigliere comunale e segretario metropolitano torinese del Partito Democratico Mimmo Carretta e il consigliere di maggioranza M5s Antonio Fornari. Casus belli la commissione cultura di questa mattina andata deserta. Carretta dal suo profilo pubblica le foto (le stesse che pubblichiamo qui) in cui si vedono i volti soltanto dei consiglieri […]

/ di Andrea Doi

Quando la Pollicino era per il vincolo di mandato. E scriveva: “Bisogna evitare i cambi di casacca”

Solo gli stupidi non cambiano idea. Questo va detto subito. E la consigliera comunale Marina Pollicino rientra in quelli che non vogliono apparire stolti. Già, perchè la ormai ex grillina passata in queste ore dal gruppo pentastellato al gruppo misto in consiglio comunale, dopo l’ultimatum alla maggioranza della sindaca Chiara Appendino, un tempo era per […]

/ di Andrea Doi

Cara senatrice Ferrero, non è proprio fine usare la carta del Senato per sponsorizzare Gamba sindaco di Piossasco

Per essere chiari: non c’è nulla di illegale e nessuna regola è stata infranta. Se non quella del buon gusto. Però la lettera in cui la senatrice leghista Roberta Ferrero invita a votare, al ballottaggio per il sindaco di Piossasco, Claudio Gamba, poteva essere scritta su una normalissima carta. Bianca, a righe o a quadretti. La scelta […]