Non sono passate inosservate le parole della parlamentare Cinque Stelle Laura Castelli . Lei che sembrava in pole position per la nomina a ministro dei Trasporti nel giorno del giuramento si togli qualche sassolino dalla scarpa. E in un’intervista al Corriere della Sera afferma «pressioni dei costruttori hanno bloccato la mia nomina».

Affermazione su cui il senatore del Partito Democratico Mauro Laus vuole vederci chiaro e annuncia un’ interrogazione parlamentare al presidiante del Consiglio.
«È un affermazione grave e pesante – sostiene Laus – se pensiamo che a dichiararla è un personaggio che ha avuto un ruolo autorevole e decisivo nella trattativa Lega Cinque Stelle. Chi ha subito pressioni e da parte di chi? Se ricatti e pressioni sono le premesse di questo governo allora occorre andare a fondo e subito».

Laus ha poi annunciato di avere intenzione di presentare un’interrogazione parlamentare sulla vicenda «affinché il presidente del Consiglio spieghi in prima persona i retroscena».