Il consigliere comunale di Torino e segretario metropolitano del Partito Democratico, Mimmo Carretta, ha chiesto al presidente del consiglio comunale, Fabio Versaci, di aggiungere nei cartelli con la scritta “Torino”, che si trovano all’ingresso della città, la frase che indichi l’onorificenza che avuto il capoluogo piemontese per il suo apporto durante la Guerra di Liberazione.

«Ho raccolto con immenso piacere la proposta dell’amico e compagno Carmine Bonino di Savigliano e ho inoltrato al Presidente del consiglio della Città di Torino, la richiesta di aggiungere, sui cartelli posti all’ingresso della nostra città, la dicitura “Città Medaglia d’oro alla Resistenza”. Alziamo la guardia e rivendichiamo i nostri valori. Ora più che mai», spiega Carretta.

Il segretario provinciale Pd non è nuovo ad iniziative antifasciste. Infatti esiste una “mozione Carretta”, approvata anche con i voti dei Cinque Stelle, che ha permesso al Comune di Torino di inserire nei suoi regolamenti riguardanti le concessioni di sale, auditorium e piazze, un documento da sottoscrivere in cui chi vuole usufruire di questi spazi deve condividere i valori antifascisti e della Costituzione.

Tornando alla nuova proposta di Carretta anche il presidente del Consiglio comunale apprezza l’idea: «Non sono assolutamente contrario, visto che di quella medaglia c’è da andare fieri», commenta a caldo Fabio Versaci.