Ieri sera riunione di maggioranza. Al centro della discussione il nuovo Capo di Gabinetto di Chiara Appendino.

Il posto lasciato vuoto dopo le dimissioni di Paolo Giordana, finito nei guai per una multa fatta togliere a un amico, presto verrà occupato. La prima scelta resta Mauro Marinari, già sindaco di Rivalta, vicino al vice sindaco Guido Montanari che è stato anche suo vice quando era primo cittadino. Oggi è un dipendente comunale che per la Città di Torino lavora come animatore culturale. Di lui Appendino ha molta stima, come ha già detto pubblicamente.

Stima che ha rimarcato ieri durante la riunione di maggioranza, sostenendo che per lei non c’erano altri candidati. Imponendo di fatto la sua scelta a tutti quanti, assessori compresi. Nessuna chance quindi per Gianni Limone, un vero pentastellato, il cui nome era spuntato fuori nelle ore successive alla candidatura di Marinari. Ma Limone per alcuni sarebbe troppo dentro al movimento a differenza di Marinari che è solo un “fiancheggiatore”.

In verità un altro nome è arrivato dai consiglieri pentastellati, ma il terzo candidato non è stato neppure preso in considerazione.

Dunque ora scatta la fase finale: l’audizione. Non proprio in stile X Factor, per carità, ma comunque un incontro finale tra Mauro Marinari e i consiglieri di maggioranza, dove lui si presenterà ufficialmente e dove sarà disponibile, nel caso, a rispondere alle domande dei grillini. Faccia a faccia che si svolgerà questa sera.

Poi l’Era Marinari potrà avere inizio.