Cambio di guardia alla guida del Gruppo del Partito Democratico del Consiglio regionale. A prendere il posto del dimissionario Davide Gariglio, ormai neoparlamentare a Roma, sarà il consigliere regionale Domenico Ravetti. Questa la decisione unanime del gruppo regionale, a seguito di una riunione di circa due ore, svoltasi nella tarda mattinata di oggi in via Arsenale.  Fumata bianca anche per il successore del presidente Mauro Laus, eletto senatore lo scorso 4 marzo. A traghettare Palazzo Lascaris fino alle regionali del 2019 sarà Nino Boeti, attuale vicepresidente, il cui posto sarà occupato dalla consigliera Angela Motta. Si tratta di candidature che, nei prossimi giorni il Gruppo proporrà ai gruppo consiliari di maggioranza.

«Ringrazio i colleghi per l’impegno profuso in questi anni e per il lavoro che abbiamo portato avanti insieme, in un clima di condivisione di intenti e obiettivi e di dialogo costruttivo e ha formulato i migliori auguri per il lavoro di fine legislatura» queste le parole di Gariglio al termine dell’incontro.
«Il nostro impegno – ha poi aggiunto il neoeletto Presidente del Gruppo Pd Domenico Ravetti – sarà incentrato sulle priorità di fine legislatura, sul rapporto con le diverse forze politiche della coalizione di centrosinistra e soprattutto con i cittadini piemontesi».

Otto sono i consiglieri regionali del Piemonte che hanno traslocato a Roma perché eletti in Parlamento alle ultime politiche. Al loro posto martedì prossimo l’aula di Palazzo Lascaris vedrà sedersi otto nuovi membri dell’Assemblea legislativa. Le proposte di surroga sono state deliberate dalla Giunta per le Elezioni, riunita oggi.
Il Pd, che vede uscire due consiglieri di peso come il capogruppo Davide Gariglio e lo stesso presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, dovrebbe sostituirli con l’ex consigliere comunale torinese Luca Cassiani e con la sindaca di Cantoira Celestina Olivetti.
Forza Italia, dove al momento è rimasto il solo Francesco Graglia, dovrebbe rimpolparsi con l’ex capogruppo azzurro al Comune di Torino Andrea Tronzano (al posto di Daniela Ruffino), il novarese Angelo Bona (al posto del capogruppo Gilberto Pichetto), Luca Rossi, di Valenza (al posto di Massimo Berutti), l’ex sindaco An di Chivasso Andrea Fluttero (al posto di Claudia Porchietto) e Giuseppe Policaro (al posto di Diego Sozzani).
Alessandro Benvenuto del Carroccio dovrebbe lasciare il posto a Benito Sinatora, leghista della prima ora.