Sono 19 le misure cautelari per altrettanti esponenti di Askatasuna che la polizia sta eseguendo dalle prime ore di questa mattina per i fatti del primo maggio 2017. In quella occasione i militanti in corteo avevano tentato di forzare il blocco che impediva l’accesso a piazza San Carlo dove le autorità parlavano sul palco. I tafferugli con la polizia erano durati una mezz’ora e sono stati oggetto di ampio dibattito in Sala rossa per l’appoggio da parte di alcuni consiglieri comunali ai militanti.
Le misure cautelari, firmate dal pubblico ministero Antonio Rinaudo, sono 9 domiciliari e sei obblighi di firma.
L’operazione di questa mattina ha coinvolto sia il centro sociale di corso Regina Margherita che lo spazio popolare Neruda. Mentre sui social network è partita la mobilitazione in sostegno degli arrestati.

 

(Foto da Twitter)