Il Partito Comunista del Piemonte sostiene la protesta dei lavoratori in sciopero nei poli logistici Amazon di Marene (CN) e Brandizzo(TO).

Lo sciopero, indetto dalla UIL Trasporti regionale, punta alla richiesta di più sicurezza sul lavoro e denuncia i carichi eccessivi.

Riprendiamo le parole di un sindacalista: «I lavoratori, per rispettare i tempi che hanno a disposizione, devono correre con i loro furgoni, trasgredire le regole della strada, addirittura pagare le multe che prendono senza contare il rischio di incidenti».

Domani dalle 6:30 partiranno le prime 8 ore di sciopero, ne sono state indette 16.

Le Federazioni provinciali di Torino e Cuneo esprimono piena solidarietà ai lavoratori di entrambi gli stabilimenti: tutti i lavoratori devono convincersi della necessità di una lotta organizzata e permanente per rovesciare questo sistema ingiusto e insostenibile!